Shenzhen: il Museo geologico by Lee+Mundwiler Architects

09/04/2015 - Per la progettazione del Museo geologico di Shenzhen lo studio californiano Lee + Mundwiler Architects  si è ispirato direttamente alle formazioni di roccia vulcanica della penisola di Dapeng: basti pensare che la pelle dell'edificio è stata concepita come 'facciata intelligente', per consentire la crescita di muschi e licheni. Il complesso è composto da due volumi principali, quello della sede museale e quello del Centro di Ricerca per gli accademici, collegati da un cortile riparato.  L'involucro è formato da una serie di pannelli prefabbricati sovrapposti, composti di cemento arricchito da pietrisco e ceneri locali, integrati con rinforzi strutturali.   Ogni pannello è stato lavorato con un massimo di otto differenti dimensioni di aperture: a seconda dell’accoppiamento di due elementi, sono state ottenute aperture passanti soltanto in alcuni punti..
Continua a leggere su Archiportale.com