Piacenza: il restauro firmato da Blesi Subitoni

29/04/2015 - L'intervento dello studio Blesi Subitoni si sostanzia nel restauro di una porzione del piano nobile di quella che fu la residenza del Cardinale Giulio Alberoni a Piacenza, una delle figure clericali più conosciute del XVIII secolo posto ai servigi di Filippo V di Spagna.  Verso il 1870 il palazzo tardo settecentesco fu acquistato da una famiglia che lo ha frazionato in diverse unità immobilari, alcune alienate nel tempo e altre mantenute dai discendenti. Proprio la riacquisizione di un piccolo appartamento adiacente a quello principale ha portato a rivoluzionare le funzioni all'interno del nuovo organismo eliminando partizioni e controsoffittature poste in essere nel '900.  Con grande sorpresa, nella pulitura della grande volta atta ad accogliere la nuova cucina, sono emersi gli affreschi tardo settecenteschi, probabilmente voluti dallo stesso cardinale, tanto che nelle decorazioni sembra emergere anche la sua effige.  Proprio..
Continua a leggere su Archiportale.com