ma parliamo di case o di bulloni?

Chi non si riconosce nel ragionamento che sto per fare, non me ne voglia.

Ma piuttosto me lo contesti e mi spieghi dove sto sbagliando.

Il fatto è che tutte tutte tutte le agenzie immobiliari, operano sul mercato applicando un metodo radicato tra gli addetti ai lavori.

Non c’è differenza tra agenzie.

Lo utilizzano proprio tutte.

Quelle piccole, quelle medie e quelle grandi.

Lo utilizzano a Caltanissetta ed a Trento.

Nelle grandi città, nei paesini sperduti e nelle località turistiche.

Lo utilizzano i franchising locali, quelli nazionali e lo utilizzano anche le agenzie microscopiche come la mia.

Non pare strano anche a te?

A me si.

Come se non ci fosse differenza di mercati, di obiettivi, di clientela, di servizio, di strategie.

Ah, in cosa consiste questo metodo utilizzato da tutti?

Te lo spiego subito.

Il metodo consiste nel fatto che tutte le agenzie immobiliari gestiscono consapevolmente anche immobili che loro per prime sanno sa già che non potranno essere venduti a breve, diciamo entro 6 mesi, perché evidentemente in sovrapprezzo.

Non esiste infatti un’agenzia immobiliare che venda il 100% degli immobili che gestisce, anche perché nel “processo produttivo” di un’agenzia immobiliare è semplicemente impensabile che ciò avvenga.

Immaginando le agenzie immobiliari come un’industria, è come se tutte avessero un “magazzino” stracolmo di materie prime che prima di trasformarsi in “prodotto finito” necessitano di un “ciclo di lavorazione” lunghissimo.

E ciò mi può sembrare una scelta comprensibile, non certo l’unica possibile, per i grandi Network dell’intermediazione.

Ma per le micro-aziende come la mia mi sembrerebbe più adatto un approccio meno quantitativo, più “artigianale”, orientato alla realizzazione di un servizio fortemente personalizzato ed alla ricerca di una qualità irragiungibile dagli standard “dell’industria della mediazione”.

Fuor di metafora….gestire 5 immobili e venderli tutti e 5.

MA INSOMMA….STIAMO PARLANDO DI CASE O DI BULLONI?

 

Autore: Giggi Benedetti

(GUARDA IL VIDEO)

Share and Enjoy