L’architettura montana sostenibile di Alfredo Vanotti

18/01/2016 – Casa VI, progettata da Alfredo Vanotti, si trova a Piateda, in Provincia di Sondrio sulle Alpi Orobie, a circa 1000 metri di altitudine.  La committenza chiedeva la trasformazione di un rudere esistente in un'unità immobiliare da adibire a residenza, che avesse maggiori irraggiamento solare e illuminazione nella zona giorno e, nel contempo, vista verso il fondo valle.  Dopo un'attenta analisi del contesto, delle possibilità in termini di esposizione, dello studio della luce solare nei dodici mesi e dello studio delle tecnologie e dei valori dell'architettura montana, Vanotti è giunto al progetto attraverso una reinterpretazione in chiave moderna delle tecniche costruttive e dei materiali del passato.  “Tutto ciò perché ritengo che l'architettura montana sia un esempio emblematico di architettura sostenibile dato che si utilizzavano materiali ricavati dalla natura e per ovvi motivi a km..
Continua a leggere su Archiportale.com