La strategia del non finito di Diverserighestudio

22/10/2015 - Ha aperto i battento il 3 e il 4 ottobre 2015 il nuovo Opificio Golinelli, la cittadella per la conoscenza e la cultura della Fondazione Golinelli, progettata da Diverserighestudio (Simone Gheduzzi, Nicola Rimondi, Gabriele Sorichetti). Di che colore è un confine? Questa è la domanda che diverserighestudio si è posto nel tentativo di comprendere quale sia il disegno del confine in architettura, rigido, flessibile o ideale. La nuova struttura dell'Opificio è concepita alla stregua di metafora cittadina, dove le diverse attività vengono assimilate a edifici simbolo, tra cui il Cantiere che rappresenta il continuo lavoro di cui una Città necessita per vivere, oppure lo spazio pubblico, pensato come supporto di socialità in cui si posizionano i servizi comuni. Il progetto èsi è sviluppato a partire da tre principi generatori, come spiegano i progettisti:   "La..
Continua a leggere su Archiportale.com