La facciata biomimetica che reagisce all’acqua

Una facciata biomimetica che reagisce alla pioggia. È l’innovazione del giovane designer cinese Chao Chen, studente alla Royal College of Arts di Londra. Lasciandosi ispirare dalla reazione delle pigne quando piove, ha studiato questo exterior davvero particolare.

exterior_acqua

Ispirandosi alla natura, ha studiato la scienza del bio-mimetismo e ha ideato un materiale laminato che reagisce con l’acqua. Come la pigna è formata da due strati, uno interno e uno esterno che rispondono in modo diverso all’acqua, così questa superficie biomimetica cambia la sua forma a seconda del grado di umidità dell’aria, senza tecnologie meccaniche.

biomimetico

Cosa succede? Le fibre bagnate dall’acqua si dilatano, quindi la facciata apparirà chiusa e compatta; mentre se asciutte, si incurvano e si aprono, lasciando filtrare le radiazioni solari. Questa particolare facciata permette anche di sfruttare al meglio l’illuminazione naturale. Anche per questo motivo è stata pensata di colore bianco, oltre che per schiarire i cieli grigi e uggiosi delle città molto piovose, ambienti più adatti a quest’innovazione.

facciata_acqua

Ora non resta che aspettare di vedere la prima applicazione di questo nuovo materiale!

L'articolo La facciata biomimetica che reagisce all’acqua sembra essere il primo su Alchimag.