La dismissione del patrimonio pubblico nell’era di twitter

Il ministero dell’economia ha annunciato attraverso un twitt una nuova tappa delle dismissioni del patrimonio immobiliare pubblico, ebbene si nell’era dei social non poteva mancare un’annuncio prenatalizio così speciale.
Di cosa si tratta? Tecnicamente il fondo Invimit Sgr lancia 4 fondi diretti per gestire asset immobiliari superiori a 1 miliardo.
I quattro fondi istituiti dal consiglio d’amministrazione di Invimit sono: i3-Inail, i3-Inps, i3-Regione Lazio, i3-Università il cui «perimetro complessivo sarà equivalente ad oltre un miliardo di euro in termini di portafoglio immobiliare».
Il fondo i3-Inail ha unportafoglio immobiliare che per il 45% è ubicato nell’Italia centrale ed il 51% nelle regioni del nord. Territorialmente spicca la città di Roma che da sola annovera il 25% delle superfici complessive del portafoglio. Il fondo i3-Inps prevede un perimetro di 107 immobili per un valore complessivo di circa 577 milioni da apportare in quattro fasi nel corso del 2015. Il 56% del portafoglio è ubicato nell’Italia centrale. Roma da sola annovera il 32% delle superfici complessive del portafoglio.
L’obiettivo principale del fondo è quello di valorizzare il portafoglio immobiliare, attraverso: la gestione professionale di Invimit finalizzata all’ottimizzazione della redditività, la dismissione degli asset non valorizzabili e pronti alla vendita, la valorizzazione o l’eventuale riconversione attraverso interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria, risanamento e restauro.
Il fondo i3-Regione Lazio prevede un perimetro di 55 immobili per un valore complessivo di circa 143 milioni da apportare in due fasi nel corso del 2015.
L’obiettivo principale del fondo è quello di dismettere il patrimonio apportato. Prioritariamente si avvierà una fase volta a vendere i beni agli attuali locatari e solo in via residuale al mercato mantenendo le eventuali agevolazioni previste dalla legge e dal regolamento Regione Lazio.
Il fondo i3-Università ha 30 immobili per un valore complessivo di circa 185 milioni da apportare in tre fasi nel corso del 2015. Il valore di mercato del portafoglio immobiliare, si attesta a circa 187 milioni.

L'articolo La dismissione del patrimonio pubblico nell’era di twitter sembra essere il primo su News Real Estate.