La ‘conversione’ milanese di Michele De Lucchi

10/10/2014 - L’identità del Palazzo in cui si trova la Private House firmata da Michele De Lucchi, riprende lo stile neoclassico di fine '800 inizio '900, con sviluppo a corti tipico delle case di ringhiera. Lo spazio si trova al piano terra con accesso diretto dalla corte interna condominiale.  Precedentemente utilizzato come laboratorio di pasticceria, lo spazio ha il suo centro nella corte interna di proprietà esclusiva. Tutti i locali si affacciavano sulla corte, fulcro e cuore della casa di grande identità storica. La presenza di ampi serramenti che si affacciavano sulla corte arricchisce di luce gli spazi e aumenta l’unicità del luogo. L’intervento di ristrutturazione trasforma questo laboratorio artigianale in una residenza per una giovane coppia.  L’impianto originario è stato conservato: tutti i locali della residenza affacciano sul patio interno con ampie vetrate brunite in ferro e vetro. Strutturalmente..
Continua a leggere su Archiportale.com