La casa, un bene prezioso, quando e come decidere di assicurarla

 

Decidere di assicurare le mura domestiche può far dormire sonni tranquilli a voi e alla vostra famiglia.

Quando si acquista un’abitazione di proprietà, o ci si abita, il primo consiglio é quello di pensare alla stipula di un’assicurazione per preservarla in caso di rischi legati alle responsabilità civili e di danni provocati da elementi esterni.

Si pensa ad una polizza per proteggersi dai danni all’appartamento e al suo contenuto ad esempio in seguito ad allagamenti, incendi o eventi atmosferici, ma si cerca anche una tutela specifica in caso di richieste di risarcimento per danni a terzi, causati dal capofamiglia o da un familiare.

Possibile inserire anche protezioni in caso di danni provocati dai vicini. Il più classico è quello legato alla perdite d’acqua riconducibili a guasti assicurazione casaai tubi o agli elettrodomestici, vedi la lavastoviglie o la lavatrice che, rompendosi, possono allagare l’appartamento.

La polizza può contenere clausole specifiche orientate al pagamento delle spese di ripristino della casa, al riacquisto dei beni danneggiati e, se contemplato, anche il rimborso delle spese di albergo se si è costretti a traslocare in attesa di lavori di rifacimento all’interno dell’appartamento.

La polizza casa può essere studiata a misura, a seconda delle esigenze e delle necessità.

Il mercato assicurativo propone polizze ad hoc e scegliere quella più adeguata è facile e veloce anche grazie ai comparatori on line, che permettono di confrontare preventivi e clausole in un click. Sull’argomento il comparatore online MIO Assicuratore ha creato un interessante approfondimento.

In fatto di copertura la polizza casa può prevedere:

– la protezione dei locali e del suo contenuto, includendo a richiesta box e cantine, mobili, elettrodomestici, abbigliamento ed effetti personali, contemplando danni provocati da incendio, esplosione, eventi atmosferici ecc. ecc.

– garanzie di responsabilità civile per danni provocati a terzi dal capofamiglia e dai suoi congiunti ma, a scelta, anche dai propri animali, da un’eventuale collaboratrice domestica o baby sitter

ed ancora:

– furti

– rimborso spese legali

– assistenza in caso di emergenze.

 

Invia commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *