Inferriate di sicurezza: le agevolazioni fiscali anche per le grate

In un momento storico in cui i furti nelle abitazioni sono in continua crescita (l’anno scorso ben 251 mila abitazioni sono state violate) il senso di insicurezza dei cittadini cresce così come la ricerca di sistemi che proteggano la tranquillità casalinga e quella familiare. La possibilità di usufruire di agevolazioni fiscali che lo Stato conferisce agli italiani già da qualche anno è certamente ghiotta per chi ha intenzione di effettuare interventi di ristrutturazione edilizia sui propri immobili.

inferriate_di_sicurezza_milanoSi possono detrarre le spese che mirano a rafforzare l’inviolabilità casalinga? La risposta è sì, chi effettua questi lavori acquisisce il diritto all’agevolazione fiscale. La detrazione del 50 per cento è stata prorogata lo scorso anno e anche nell’anno nuovo (è valida fino al 31 dicembre) ma ancora non si conoscono le specifiche per il 2016 quindi chi è interessato farebbe bene ad agire per tempo.

Inferriate di sicurezza alle finestre, porte blindate, che i lavori vengano fatti ex novo o che si tratti di una sostituzione la Legge di Stabilità ha dato l’ok alla proroga sia per il bonus mobili che sull’ecobonus (ristrutturazioni edilizie) in cui rientrano le telecamere di sicurezza, le inferriate fisse, le porte blindate esterne ed interne, i muri di cinta e le saracinesche.

Invia commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *