Il Butterfly Bridge a Copenaghen di Dietmar Feichtinger

23/04/2015 - Il nuovo Butterfly Bridge di Copenaghen, firmato da Dietmar Feichtinger Architects, prende il nome dalla grande forma 'a farfalla' disegnata dalle passerelle che si aprono al passaggio delle barche.  Il ponte ciclopedonale, che collega Christianshavns Kanal e Trangraven, è il risultato dell'incontro di tre ponti lineari sulla superficie dell'acqua, uniti da una piattaforma comune. Due delle tre passerelle possono sollevarsi in maniera autonoma l’una dall’altra, assicurando il collegamento con le isole Plads. Una trave continua a 'T' in acciaio rappresenta la struttura principale del Butterfly Bridge, sormontato da una seconda struttura formata da due ponti individuali, che si muovono senza contrappeso.  Lo studio Dietmar Feichtinger  ha preferito una soluzione leggera e flessibile per le connessioni alla terraferma, così da consentire un agevole ampliamento..
Continua a leggere su Archiportale.com