I vantaggi delle lampade LED, illuminare risparmiando

 

lampade-ledNel corso degli ultimi anni si è cercato di ridurre i consumi attraverso l’evoluzione dei normali dispositivi elettrici, che sono stati migliorati, inglobandoli con altre tecnologie preesistenti. Questo è quello che è accaduto per gli strumenti di riscaldamento, ma soprattutto di illuminazione, che sono quelli che consumano di più e che hanno un maggiore impatto sull’ambiente.

Con le lampade infatti, sono state utilizzate tecnologie più recenti: esistono infatti prodotti a basso consumo, come le lampade a tecnologia LED. Ci sono moltissimi vantaggi per le lampade LED e per questo motivo sono sempre più utilizzate in tutte le case.

La tecnologia LED per l’illuminazione

Da alcuni anni ormai le lampadine LED sono in commercio e stanno prendendo il posto delle normali lampade, questo soprattutto perché in questi ultimi tempi, la tecnologia LED è stata perfezionata ed è diventata più efficiente. Questa si basa infatti su una serie di diodi ad emissione luminosa, i LED appunto (dall’inglese “Light Emitting Diode”, cioè diodo ad emissione luminosa), fatti in silicio semiconduttore, e capaci di emanare la luce con emissione spontanea, solo grazie ad una carica elettrica.

Con la tensione questi si accendono, come capita con le spie dei dispositivi elettrici, come nei televisori o con i PC, e possono avere diversi colori, a seconda degli altri materiali con i quali è unito il silicio. Negli ultimi anni si è riusciti non solo a migliorare questi dispositivi, fino a renderli capaci di procurare una luce adatta ad illuminare gli ambienti, ma anche ad avere bassi consumi, ed una illuminazione meno fredda possibile.

La caratteristica dei LED è quella di accendersi subito rispetto ad altre tipologie di lampadine, offrendo inoltre un flusso di luce più largo. Trattengono il calore attraverso l’involucro, evitando quindi di raggiungere temperature molto alte; nonostante questo, con le migliorie riescono a saturare i colori.

Meno inquinamento e più risparmio

Abbiamo preso spunto dall’articolo di Punto Luce sui vantaggi delle lampade LED, che ci spiega che il vantaggio principale delle lampade LED è quello che riguarda il risparmio: se le si confronta a lampade di invenzione precedente, potremo notare che i consumi si abbassano in maniera incredibile. Basti pensare che, se confrontate con le lampade a ioduri metallici, c’è un risparmio del 70%, mentre per quelle alogene il risparmio è del 90%, ed addirittura del 93% con le lampade ad incandescenza.

Questa riduzione degli sprechi è legata anche alla durata molto lunga di questo tipo di lampade. Rispetto ad altri tipi di illuminazione hanno una durata più alta di 50.000 ore e in alcuni casi possono arrivare persino a 70.000. La durata del LED teoricamente può arrivare anche 17 anni, ovviamente a seconda dell’uso che se ne fa, rendendo più rara la sostituzione rispetto alle normali lampadine. Costano un tantino in più rispetto alle lampade normali, ma hanno il vantaggio di avere dei costi di manutenzione quasi inesistenti, e quindi è possibile ammortizzare la spesa iniziale.

I LED non contengono gas nocivi e sostanze tossiche, diversamente da quello che succede con le lampade a scarica o a fluorescenza, essendo composte soltanto di silicio, e per questo motivo non sono eccessivamente inquinanti. C’è una riduzione anche dell’inquinamento luminoso, dato che le lampade a LED non saturano l’ambiente, non emettendo raggi UV e IR che tra l’altro, possono rivelarsi dannosi per gli esseri umani.

Invia commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *