Casa Crotta: tra le colline venete l’ultima opera di Massimo Galeotti

24/08/2015 - Casa Crotta, Dalle Crode, Tibolet è con tutta probabilità un antico casino di caccia risalente al XVII secolo, costruito da una nobile famiglia veneziana (i Crotta appunto) e convertita dall'architetto Massimo Galeotti in residenza.  La casa, iscritta all’istituto regionale ville venete, sorge nella frazione di Arfanta, tra le colline del territorio di Tarzo, ed è posta in testa ad un’unica quinta edilizia di edifici rurali che fronteggiano direttamente la strada comunale.  Dal punto di vista tipologico l’edificio presenta un unico piano abitabile rialzato, caratteristica che contraddistingue il tipo di destinazione d’uso per il quale l’edificio originariamente è stato costruito (casino di caccia), poiché veniva utilizzato solo saltuariamente per poche ore al giorno.  Lo stato di conservazione della casa richiedeva un intervento importante prima di comprometterne la funzionalità. Interventi..
Continua a leggere su Archiportale.com