A Marostica la casa semi-ipogea a ridosso della collina

23/07/2015 - A Marostica, a confine con la “Valle dei Giaroni”, l'architetto veneto Dario Scanavacca ha realizzato una Casa semi-ipogea, reinterpretando il tema della 'masiera' (tipico muro a secco locale) per creare un vero e proprio 'muro abitabile'. La casa si sviluppa su diversi livelli, tra loro lievemente slittati, che hanno permesso di ottenere un sistema di terrazze verdi: la copertura di ciascun livello fa da giardino al livello superiore. L'edificio è stato concepito perseguendo il minimo impatto sull'ambiente, come spiega l'architetto: "Il tetto verde inoltre aumenta l'assorbimento e la permeabilità dell'acqua pluviale e garantisce l'abbassamento della temperatura interna dell'edificio aumentando lo sfasamento termico.   A questo si aggiunge l'esposizione dell'edificio unicamente a Sud che riduce, rispetto ad una normale abitazione esposta sui quattro lati, la quantità..
Continua a leggere su Archiportale.com